Rendere la casa piu’ sicura

Come aumentare il valore della tua casa
10 febbraio 2018
Bonus finestre
12 febbraio 2018

Rendere la casa piu’ sicura

La tua casa dovrebbe essere un rifugio sicuro, un posto dove tu e la tua famiglia possiate essere protetti dalle brutte sorprese di ogni genere. Tutti abbiamo paura che i ladri entrino in casa nostra e rubino le nostre cose, preziose o di poco conto che siano.

Nessuno vuole che degli estranei vengano nel nostro luogo sicuro a mettere le mani tra le nostre cose personali.

Ma non è solo la paura dei ladri a non lasciarci tranquilli, anche il pensiero che scoppi un incendio o altri incidenti domestici che si possono trasformare in tragedia. Questi timori possono essere messi a tacere una volta per tutte (o quasi) facendo una serie di interventi per rendere sicura la tua casa.

E cosa c’è di meglio di una ristrutturazione per attuarli tutti senza rimandare?

Della domotica abbiamo già parlato e abbiamo visto come questa nuova tecnologia ti consenta di tenere d’occhio e manovrare a distanza la tua casa in modo intelligente.

Ti va di vederci più a fondo?

#1 Controllo remoto delle luci e degli elettrodomestici

La domotica contribuisce a rendere la tua casa più sicura e controllata, anche quando non ci sei. Per esempio, puoi controllare l’illuminazione e i piccoli elettrodomestici: se sei sbadato come me o hai dei figli adolescenti, per esempio, puoi essere sicuro che abbiano staccato la piastra per capelli o che nessuno abbia lasciato il tostapane acceso, prima di uscire da casa.

Potendo controllare a distanza l’illuminazione hai un grande vantaggio: puoi assicurarti di aver spento le luci risparmiando così energia elettrica, ma il controllo a distanza ti consente anche di accenderle in momenti specifici, magari facendo pensare ai malintenzionati che a casa ci sia qualcuno. Un vecchio trucco abbinato alla nuova tecnologia!

#2 Serrature automatizzate

Quante volte sei dovuto tornare indietro perché non ricordavi se avevi chiuso a chiave la porta di casa o sei stato in pensiero tutto il giorno, magari durante una riunione di lavoro, perché eri certo che l’ultimo ad uscire se ne è dimenticato?
Grazie ad un sistema automatizzato oggi puoi bloccare porte e finestre con un dito e direttamente dal tuo smartphone anche se sei in ufficio o a fare la spesa.
Le serrature automatizzate hanno un doppio vantaggio: permettono di vivere tranquillamente e di non distrarti mentre stai lavorando. Inoltre questi sistemi permettono di monitorare in ogni momento, avvisandoti ogni volta che qualcuno esce o entra a casa.
Mettiamoci l’anima in pace: il contributo più importante nella difesa delle nostre case è dato dalla tecnologia, oggi più che mai.
Per quanto riguarda i sistemi antintrusione, serrature magnetiche e domotica sono un ottimo deterrente. In pratica, al sistema meccanico di apertura e chiusura della porta viene aggiunto quello magnetico: per mezzo dei dischetti magnetici presenti sulla chiave, che corrispondono ai rotori magnetici sul cilindro, si gestisce la porta più agevolmente rendendo meno efficaci i tradizionali metodi di scasso.

#3 Telecamere di sicurezza

Purtroppo non hai il dono dell’ubiquità, per cui spesso non sai quello che succede quando non ci sei. Ma con delle telecamere di sicurezza puoi tenere sotto controllo i movimenti dentro e fuori la tua casa e controllare in ogni momento, ovunque tu sia, quello che sta succedendo. Le telecamere aumentano la sicurezza della tua famiglia registrando in tua assenza dei video ogni qual volta il sensore rileva dei movimenti o durante precisi momenti della giornata e della notte. Installare delle telecamere di sicurezza non è così difficile come si pensa né dispendioso, puoi anche comprarle online e installarle al tuo pc, io stessa uso questo accorgimento quando lascio il mio cane solo a casa e confesso che è stato molto rassicurante per me poter sapere cosa facesse anche quando ero al lavoro e non potevo stare con lei!

#4 Impianti elettrici anti-intrusione

Diciamoci la verità: non esiste deterrente che impedisca ai ladri di entrare a casa nostra, ma questo non significa che tu debba lasciare la tua casa alla mercé dei maleintenzionati. Un buon modo per scoraggiarli è quello di installare un impianto elettrico anti-intrusione perimetrale – cioè che attiva l’allarme quando porte e finestre vengono attaccate – e volumetrico, che rileva le presenze in quanto percepisce le variazioni di temperatura e i movimenti non previsti all’interno della casa. Questi allarmi si attivano con delle sirene oppure contattano il proprietario sul cellulare. Se hai degli animali domestici in casa o in giardino, ricorda al tuo installatore di tarare bene il tuo impianto antri-intrusione, altrimenti ti toccherà correre a casa ogni volta che un gatto farà una passeggiatina davanti il sensore!

#5 Rilevatori di fumo, gas e allagamento

Il rischio incendio è sempre in agguato, poi se si è dei pasticcioni come la sottoscritta non si sta mai tranquilli, ma esistono dei dispositivi elettronici che rilevano la presenza del fuoco in base a fenomeni fisici connessi allo sviluppo dell’incendio stesso. I rilevatori di fumo però vanno installati in base a regole ben precise, per cui è sempre meglio rivolgersi a dei professionisti, visto che si tratta di una cosa molto ma molto delicata.

Non c’è un solo tipo di rilevatore, ma vengono classificati in 3 macro-gruppi principali:

  • rivelatori di fumo, sensibili alle particelle dei prodotti della combustione e/o pirolisi sospesi nell’atmosfera, che si addensano formando strati di fumo nell’ambiente
  • rilevatori di fiamma, sensibili alla radiazione emessa dalle fiamme di un incendio
  • rilevatori di calore e temperatura, sensibili all’innalzamento della temperatura nell’ambiente.

Un utile accorgimento per scongiurare tragedie inutili e rendere più sicura la tua casa è quello di installare un rivelatore di gas che segnali in modo tempestivo perdite o situazioni anomale.
E se vuoi andare proprio sul sicuro e proteggere non solo la tua casa ma anche quella di chi abita al piano sotto di te, puoi installare un rivelatore di allagamento, un sensore dotato di elettrovalvola di chiusura: questo va situato nei pressi della lavastoviglie o della lavatrice.
Di sicuro, in caso di allagamento ti risparmierai la seccatura di dover pagare i danni al tuo vicino di casa!

Che ne pensi di questi accorgimenti? Ne hai altri da suggerire?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *